L’ultimo giorno di un condannato a morte in scena al Gentile

condannato a morte l'inchiesta_Un tema controverso, di quelli che dividono in due fazioni. Favorevoli e Contrari. La pena di morte: deterrente utile o solo umana vendetta?

Un tema comunque difficile da affrontare e con il rischio incombente di rimanere impantanati nella palude della mera partigianeria di chi pretende di avere la ragione dalla sua.

Intanto Amnesty International nel suo ultimo rapporto annuale, ci dice che nel 2016 nei 57 Paesi in cui è ancora vigente la pena di morte, sono state 1.032 le esecuzioni capitali.

Ma il punto di vista di questi condannati, ci interessa? Conoscere le loro storie, può aiutarci in qualche modo ad affrontare il dibattito in modo più profondo, oltre la banalità del sì o no?

Ne disquisiva già nel 1829 il drammaturgo francese Victor Hugo nella coraggiosa, per quei tempi, critica all’uso della pena capitale nella Francia del diciannovesimo secolo, portata avanti nel suo romanzo “L’ultimo giorno di un condannato a morte”, nel quale vengono raccontati in prima persona gli ultimi giorni di un prigioniero destinato al patibolo.

Proprio da questo romanzo ottocentesco prende vita “Condannato a morte. L’inchiesta” il monologo teatrale scritto e diretto da Davide Sacco e interpretato da Gianmarco Saurino che andrà in scena il 16 febbraio al Teatro Gentile.

“Condannato a morte. L’inchiesta” è un’esperienza di vita, più che uno spettacolo in senso stretto: in una sorta di arena/aula di tribunale, l’attore Gianmarco Saurino, che da solo interpreta più ruoli, è in gabbia e scalpita per esprimere le sue ragioni contro quella di Stato e il ‘senso comune di giustizia’.

Gianmarco Saurino Condannato a MorteLo spettacolo prodotto da Tradizione Teatro in collaborazione con il Festival Progetto Lunga Vita e realizzato con il patrocinio di Amnesty International Italia e il sostegno di Accademia delle Belle Arti di Napoli arriva a Fabriano grazie alla collaborazione tra l’Amministrazione Comunale, l’Amat e Papaveri e Papere (che ospita nello stesso fine settimana un laboratorio di recitazione condotto proprio da Gianmarco Saurino).

Due le repliche previste, matinée per le Scuole Superiori e alle 21.15 per il pubblico del Gentile che potrà acquistare il biglietto di ingresso (8.00 €) il giorno di spettacolo al botteghino del teatro a partire dalle ore 17.00 Informazioni allo 0732 3644 (Botteghino Teatro Gentile in orario di apertura), 071 2072439 (Amat), 0732 709223 (Uff. Cultura Comune Fabriano).

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*