10 marzo 2010

Papaveri e Papere

Chi siamo

Papaveri e papere è una canzone di tanti anni fa.

Quando la musica era suonata con strumenti veri, e le parole erano piene di fantasia, vera anche quella, e potevano parlare di papere parlanti e fiori di campo alti come grattacieli.

Se scegliere questo nome suona un po’ nostalgico, ben venga.

Perché se di nostalgia si tratta, è rivolta ad una creazione di emozioni fatta come una volta. Alla maniera dei nostri nonni.

Credeteci, non è poco.

Ma “Papaveri e papere” è anche – se guardiamo bene – una definizione sintetica del teatro.

Altissimi papaveri dal talento pluricertificato – anche e soprattutto da chi non li ha visti mai in scena, o non ha mai letto le opere… – e papere.

Sì, quanto ci piacciono le papere. Perché raccontano lo sforzo della memoria, il rischio personale della messa in scena, la passione che travalica la possibilità di re-intervento ed editing.

Anche questo, alla maniera dei nostri nonni.

E anche questo, credeteci, non è poco.

 

Le facce di Papaveri e Papere 

Oreste Aniello

E’ nato a Roma nel 1959 e fin da ragazzo è stato appassionato di teatro e recitazione. Fisioterapista di professione si è sempre impegnato fin dai primi anni ’80 nel collaborare con diverse compagnie teatrali del fabrianese. Oggi continua a coltivare il suo grande hobby e sogno teatrale con Papaveri e Papere. >> leggi tutto

Fabio Bernacconi

12794390_10154315414718676_4902933576813642706_nE’ nato a Fabriano nel 1971, si è laureato in Scienze Politiche all’Università di Camerino e lavora come Sales Manager. Inizia a calcare le scene nel 1992 partecipando ai Corsi di Recitazione della Compagnia della Rancia con la quale nel 1997 partecipa alla tournèe nazionale del musical Pinocchio (regia Saverio Marconi). La prima regia teatrale è del 2005, per gli Amici del Teatro di Fabriano mette in scena “Il letto ovale” di Ray Cooney. In effetti ha un debole per questo autore. E’ uno dei cinque fondatori di Papaveri e Papere. >>leggi tutto

Antonio Cuccaro

Antonio CuccaroE’ nato a Vico Equense nel 1984, si è laureato prima in Lettere Moderne presso l’Università Federico II di Napoli e successivamente in Scienze Pedagogiche con specializzazione in Pedagogia della disabilità e della marginalità all’Università di Macerata.

Si avvicina al teatro da adolescente partecipando prima come allievo poi come attore e operatore di Teatro Ragazzi nella Compagnia L’Arcolaio di Massa Lubrense (NA). Successivamente è direttore tecnico, attore e operatore teatrale al Teatro del Cerchio di Parma. Nelle Marche collabora con il Teatro Pirata, l’ATG e la Fondazione Pergolesi Spontini. Fa parte di Papaveri e Papere dove progetta e conduce laboratori teatrali nell’ambito della disabilità, salute mentale e tossicodipendenze.  >>leggi tutto

Andrea Fiorani

andrea fioraniE’ nato a Pesaro nel 1982 e inizia giovanissimo a frequentare i laboratori teatrali della Compagnia de La Rancia al Teatro Gentile di Fabriano per proseguire poi la sua formazione artistica a Roma diplomandosi al Conservatorio Teatrale e Cinematografico “La Scaletta” di Giovan Battista Diotaiuti. Nel 2015 inizia la sua attività con Papaveri e Papere recitando in Uomini sull’orlo di una crisi di nervi, oggi alterna all’attività di recitazione quella di formatore teatrale.. >>leggi tutto

Claudia Mengarelli

E’ nata a Fabriano nel 1979 e giovanissima inizia la sua carriera artistica prendendo parte nel 1994 a “Il Gabbiano Jonathan Livingston” di R. Bach per la regia di Marisa Musso. A Roma ha frequentato nel 2003/04 la scuola “Percorsi” diretta da Giulio Scarpati e nel 2005/06 ha studiato il Metodo Strasberg con VivianaDi  Bert. Vanta numerose partecipazioni sia in spettacoli di prosa sia in cortometraggi e videoclip. Nella vita di tutti i giorni lavora come commessa ma appena può corre a recitare.  >> leggi tutto

Mauro Mori 

13466029_719693314836026_5566018378114603122_nNasce a Fabriano nel Novembre del 1967 (Sagittario) e qui studia fino al diploma. Diventa Ufficiale dell’esercito Italiano presso la scuola Allievi Ufficiali di Roma. Rientrato in Fabriano, parallelamente alla su attività professionale, perfeziona la lingua Francese attraverso studi in Francia e Svizzera e quindi l’inglese con corsi professionali, prima di un Master presso il Regent Business School of London. Attualmente Sales Manager in una azienda marchigiana gira il mondo per il suo lavoro.La passione per il palcoscenico però non lo ha mai abbandonato. >> leggi tutto

Maurizia Pastuglia

Maurizia Pastuglia

Nata a Fabriano nel 1978 si avvicina al teatro partecipando alla messa in scena di “Ora no tesoro” di Ray Cooney per gli Amici del Teatro di Fabriano nel 2005. Tre anni dopo è la prima Presidente di Papaveri e Papere di cui è co-fondatrice e per cui debutta nel 2014 in “Uomini sull’orlo di una crisi di nervi”.

 

Federica Petruio 

Federica PetruioE’ nata a Fabriano nel 1977 e si è laureata con lode nel 2003 alla Sapienza di Roma, Facoltà di Lettere, Dipartimento di Arti e Scienze dello Spettacolo. Il sacro fuoco del palcoscenico inizia ad ardere in lei quando, non ancora ventenne, frequenta un corso di recitazione al Teatro Gentile di Fabriano sotto la guida di Saverio Marconi. Successivamente, alterne vicende la vedono protagonista sul palco, dietro le quinte e dentro il botteghino: innata curiosità o talento incompreso? Ai posteri l’ardua sentenza. >>leggi tutto

Katia Stazio 

Catia StazioE’ nata a Fabriano nel 1969, si laurea in Giurisprudenza a Macerata dove inizia la sua formazione teatrale frequentando la scuola di Recitazione “Minimo Teatro” di Maurizio Boldrini.

Sarà poi Fabriano  il suo vero palcoscenico dove parteciperà a vari corsi e spettacoli della Compagnia della Rancia.  Con Papaveri e Papere partecipa come attrice a diverse produzioni e si occupa di formazione teatrale in ambito scolastico. >> leggi tutto

Stefano Stopponi

E’ nato a Fabriano nel 1966 e si è laureato in Economia e Commercio (Gestionie
Aziendale) all’Università Politecnica delle Marche di Ancona. Consulente di Direzione Marketing di professione, organizzatore per passione, si trova più a suo agio dietro le quinte che sul proscenio. E’ uno dei cinque fondatori di Papaveri e Papere.