26 Marzo 2011

2011 – Il letto ovale

Notizie sullo spettacolo

Con “Il letto ovale”, prodotto per la stagione 2011,  si conclude la trilogia che la Compagnia Papaveri e Papere ha dedicato a Ray Cooney. Ancora una commedia brillante, dunque, che l’autore inglese ha scritto a quattro mani con John Roy Chapman (traduzione di Maria Teresa Petruzzi). Regia di Fabio Bernacconi e Mauro Mori.

Debutto: 26 Marzo 2011 – Teatro Gentile di Fabriano (AN)

Repliche:

  • 10 Aprile 2011 – Teatro Gentile di Fabriano (AN)
  • 15 Aprile 2011 – Teatro Comunale Castelraimondo (MC) – Stagione di prosa 2011
  • 28 Aprile 2011 – Teatro del Sentino di Sassoferrato (AN) – Stagione di Prosa 2010/2011
  • 22 ottobre 2011 – Teatro Gentile di Fabriano (AN)
  • 31 ottobre 2011 – Teatro Cristallo di Bolzano (BZ) – Rassegna Nazionale “Teatro delle regioni 2011/20

La trama

Filippo Lanza ed Elvio Prandi sono due proprietari di una casa editrice. Si ritrovano una sera, con le loro mogli Giovanna e Linda, insieme al vasto campionario di rara umanità che a più riprese sarà presente nella casa di Filippo: Jean Paul un eccentrico arredatore, Silvia, una disinibita ragazza alla pari, la Signora De Angelis, una esuberante operatrice di call center, Achille Tollardo, un improbabile body guard e Camilla Rossi Bernardini, una bizzarra scrittrice di libri sui cani.

L’intreccio è un classico del teatro brillante: due coppie a confronto, qualcuno sa qualcosa che l’altro non deve sapere. Poi l’imprevisto fa scattare la peripezia e la moglie fedele di uno dei due editori, si troverà al centro di un tourbillon di tradimenti di cui diverrà l’inconsapevole vittima.

Una serie di mancati incontri creerà un crescendo di imbarazzanti equivoci. Ma a tanta frenesia, eccitazione e follia, miscelata in una serie di situazioni inopportune ed esilaranti colpi di scena, seguirà la resa dei conti nel sorprendente finale.

Il Video

Per visualizzare il video richiedi la password utilizzando il modulo di contatto

LINK AL VIDEO

Personaggi ed interpreti

Filippo Lanza (Oreste Aniello)

Socio Junior della Prandi&Lanza, è uno stakanovista del lavoro.   Per questo motivo non è mai al corrente di quanto succede nel suo appartamento. Ma sta per accadere una cosa che gli aprirà gli occhi su molte cose…

Giovanna Lanza (Katia Stazio)

Fedele moglie di Filippo si barcamena tra shopping e serate di beneficienza.   La classica “sciura milanese”, che si ritrova suo malgrado al centro di una tresca piena zeppa di tradimenti

Elvio Prandi (Massimo Arteconi)

Socio senior della Prandi&Lanza, alla correzione di bozze preferisce altri svaghi, specie se hanno capelli lunghi, ciglia finte e minigonna.   Re del tradimento si ritrova alla fine tradito…

Linda Prandi (Claudia Mengarelli)

Moglie di Elvio, a forza di andare con lo zoppo ha imparato a zoppicare.

Jean Paul (Fabio Bernacconi)

Arredatore effemminato, stravolge con la sua creatività casa Lanza.   Ma alla fine, anche in questo caso, le apparenze ingannano.

Achille Tollardo (Emanuele Di Marzio)

Improbabilissimo body guard, riesce a conquistare grazie alle sue doti probabilmente nascoste.

Camilla Bernardini Rossi (Federica Petruio)

Scrittrice eccentrica ma di successo, vive ossessionata dal sesso e si rilassa solamente quando è vicina ai suoi 18 coker e al piccolo Woofer, un tenero boxer. Il suo preferito.

Signora De Angelis (Anna Carnevali)

Avvenente operatrice di call center con la voce che conquista.   Per questo c’è sempre qualcuno che vorrebbe sfruttare al massimo la sua tenera Fuffi Fuffi…

Silvia (Letizia Cecchetelli)

Procace e disinibita, riesce a capire sempre cosa si cela dietro le apparenze.   E lei ha proprio un debole per ciò che appare “diverso”.

 Scheda dello Spettacolo

  • Genere: Commedia Brillante in due atti
  • Autori: Ray Cooney e John Roy Chapman
  • Traduzione: Maria Teresa Petruzzi (Concessionari Associati Srl)
  • Regia: Fabio Bernacconi e Mauro Mori
  • Scenografia: Andrea Bevilacqua
  • Arredi di Scena: Corrieri Arredamenti Fabriano
  • Costumi: Roberta Fratini
  • Tecnico Luci/Audio: Andrea Ricci
  • Direzione Produzione: Stefano Stopponi
  • Organizzazione: Maurizia Pastuglia
  • Durata: 1h 45′ circa
  • Dimensioni palcoscenico: 8 x 6 m (larghezza x profondità in metri). La scena può essere adattata anche a dimensioni diverse previo sopralluogo
  • Materiale pubblicitario: Manifesti 70×100, locandine A3, Depliant di sala