Saranno Papaveri o… Papere?

Papavero o Papera? La sintesi estrema del teatro, la domanda la cui risposta è a volte Papavero e altre volte Papera. Ma tutto preso sempre con grande leggerezza e divertimento!

Manifesto "Papaveri o...Papere 2014"E’ l’incipit del gruppo facebook (Papavero o Papera appunto) che gli allievi che parteciapno ai corsi di teatro organizzati dall’associazione fabrianese hanno creato ormai da un paio di anni per tenersi in contatto anche dopo la fine delle lezioni.

Per questo nel pensare ad un titolo per la “full immersion” teatrale di fine corsi 2013/2014, non si poteva scegliere di meglio che una domanda rivolta al pubblico: alla fine, dopo quasi otto mesi di lavoro, saranno “Papaveri o…Papere?”

Cinquantacinque allievi da 6 anni fino alle soglie dei 60 avranno modo di dimostrarlo al Teatro Gentile il 17 maggio prossimo.

Primo spettacolo con inizio alle 17.30 quando i bambini del laboratorio teatrale condotto da Antonio Cuccaro porteranno in scena “Bambini, Persone, Mondi”. Il mondo dei bambini raccontato dai bambini, piece frutto del lavoro svolto nel laboratorio teatrale e che è stata selezionata per partecipare alla fase finale della 32esima Rassegna Nazionale Teatro Scuola di Serra San Quirico.

A seguire la proposta dei ragazzi del laboratorio condotto da Maria Grazia Tiberi che presenteranno scene di vita quotidiana de  “La classe” dove non mancherano colpi di scena ed imprevisti esilaranti.

Secondo spettacolo con inizio alle 21.15 quando sarà la volta delle classi di giovani e adulti del primo e secondo anno del Corso di Avviamento al Teatro.

Il gruppo del primo anno guidato da Maria Grazia Tiberi propone “La metro” su un canovaccio ideato dalla stessa conduttrice e arricchito con i contributi degli allievi. Tutto accade in una stazione della metropolitana quando, improvvisamente, dagli altoparlanti si sente una voce che dice… (il resto vale la pena vederlo dal vivo!).

“Scuola serale” è invece il mondo creato dallo scrittore Arturo Bernava appositamente per il laboratorio del secondo anno guidato da Fabio Bernacconi. Un vasto campionario di rara umanità, all’apparenza fatto di singoli e di egoismo, che si rileva pregno del gene della solidarietà. Il tutto posto in chiave irriverente e ridanciana.

Botteghino del Teatro Gentile aperto il 17 maggio dalle 16 alle 17.30 e poi dalle 19 alle 21.15. Allo spettacolo pomeridiano i bambini fino a 12 anni entrano gratis.

Con questo doppio appuntamento si conclude per questa stagione il percorso didattico teatrale proposto dall’Associzione Papaveri e Papere a Fabriano e Cerreto D’Esi (dove il 15 aprile scorso sono andati in scena i 15 bambini del laboratorio teatrale del Teatro Casanova) che ringrazia per la collaborazione la Fondazione Cassa di Risparmio Fabriano e Cupramontana, l’Istituto Comprensivo Marco Polo di Fabriano, la Uilt Regione Marche e le amministrazioni comunali di Fabriano e Cerreto D’Esi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *