Bravi! Un mistero da applausi!

Il mistero dell'assassino misterioso

Anche questa volta il mistero dell’assassino misterioso è stato risolto!

Anche questa volta il salace detective Mallory (Nicola Di Cerbo) è riuscito a dipanare la matassa intricata che avvolgeva questo giallo e che vedeva nell’elenco dei sospettati per l’omicidio della Contessa Worthington, la scapestrata figlia di primo letto Margareth (Valentina Villella), lo stravagante quanto pazzo nipote Harry (Nicola Dominici), la devota infermiera Greta Gruzenzmeyer (Daniela Mezzanotte) e il giovane e rampante marito Ashton, Piboty se non erro (Andrea Ricci).

Il tutto si è consumato sulle tavole del palcoscenico del Teatro Gentile lo scorso 7 dicembre di fronte ad un numeroso pubblico che è rimasto incollato alle poltrone fino alla fine pur di conoscere infine la scioccante verità.

Detto così sembra di parlare di un altro spettacolo, in realtà la riedizione di questo giallo comico di Lillo e Greg, per la regia da Fabio Bernacconi, ha portato alla ribalta fabrianese cinque nuovi attori provenienti dai corsi di teatro che Papaveri e Papere organizza ormai da tre anni a questa parte.

Il mistero dell'assassino misteriosoUn bello spettacolo, recitato con il giusto ritmo e dove gli attori sono stati molto bravi, considerata anche la relativa inesperienza, a portare avanti il canovaccio del giallo con quello del meta teatro quando, abbassato il velo di tulle, gli attori smettevano i panni degli interpreti del giallo per vestire quelli degli attori che a questi personaggi danno vita. Sempre arte della finzione dunque ma ben giocata sul palco da questo nuovo gruppo di attori molto affiatato grazie al prezioso lavoro di Claudia Mengarelli che, smessi per un po’ i panni dell’attrice, si è calata nella parte dell’aiuto regista guidando questa compagnia con molta sicurezza.

Un bel successo per chi è andato in scena ma anche per Papaveri e Papere, l’associazione capitanata dalla presidente Maurizia Pastuglia che ha investito le risorse dell’associazione per verificare se il percorso svolto fin qui con i corsi di teatro avesse già portato dei frutti interessanti.

La risposta al quesito è del tutto positiva e questo permette di affrontare con molta serenità gli impegni “fuori casa” che Stefano Stopponi, responsabile organizzativo del gruppo, ha messo in agenda per il 2013: il 16 febbraio al Teatro Comunale di Loreto nell’ambito del Cartellone di Prosa 2012/2013 e il 9 marzo al Teatro Comunale di Loro Piceno, nell’ambito della rassegna organizzata dalla locale compagnia amatoriale.

Nel concludere, Papaveri e Papere desidera ringraziare quanti stanno contribuendo al successo di Papaveri e Papere, in particolare Corrieri Arredamenti, Janus 2.0 e Smargiassi Costruzioni. Grazie infine a Matteo “Mingo” Mingarelli  per le bellissime foto di scena.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *